Corsi

Corsi (19)

A chi si rivolge: Conducenti, Addetti al traffico veicolare.
(durata 4 ore – 1 mezza giornata)
Costi:
€ 80,00 a testa con un minimo di 10 discenti - aula esterna alla sede Aziendale - corso programmato. (compreso attestato Aziendale)
€ 60,00 a testa con un minimo di 10 discenti - presso la sede Aziendale (in questo caso è dovuto il rimborso spese al docente a pie di lista).

Mercoledì, 30 Luglio 2014 13:08

Corso: Problem Solving ed innovazione

Written by

Obiettivi:
Il seminario affronterà come aree principali: l'inquadramento del processo decisorio all'interno dell'universo strategico; l'individuazione dei processi mentali coinvolti nella soluzione di problemi e l'ottimizzazione del loro funzionamento; l'innovazione e la creatività, presentando le tecniche individuali e di gruppo per stimolare la creatività.

Contenuti:
Processi mentali coinvolti nella soluzione di problemi
Come l'impostazione di un problema determina il tipo di soluzione prescelta
Processi mentali ed emisferi cerebrali: caratteristiche dei due emisferi (razionale e creativo)quando i due emisferi si ostacolano; quando si esaltano
Innovazione e creatività: Pensiero convergente e pensiero divergente;  il brainstorming; De Bono e i sei cappelli per pensare
Le fasi della risoluzione del problema: La soluzione di problemi come un processo a fasi distinte; Quale emisfero per quale fase: come utilizzare le diverse modalità di pensiero nei diversi momenti del processo

Mercoledì, 30 Luglio 2014 13:07

Corso: la Negoziazione

Written by

(durata 8 ore)
Obiettivi:
Fornire le conoscenze specialistiche sulle tecniche e gli stili di negoziazione. Acquisire gli elementi per poter divenire un negoziatore di successo. Sviluppare la capacità di procedere arrivando a decisioni il più possibile condivise dalle parti in causa.
Contenuti:
Introduzione ai principi e al concetto di negoziazione
La negoziazione come processo di comunicazione
I meccanismi della convinzione e dell'influenzamento
Le Tecniche di negoziazione e la strategia della negoziazione
Le Fasi di preparazione della negoziazione: Chi è il mio interlocutore; Quali sono i suoi obiettivi; Cosa si aspetta da me; Quanto tempo ho a disposizione
Gli stili di negoziazione

(durata ore 8)
Obiettivi:
Fra acquisire le capacità per :
Aumentare la consapevolezza dei propri punti di forza nella gestione di risorse e in che modo queste competenze di leadership influiscono sul gruppo di lavoro
Sviluppare nuove abilità verso una maggio capacità di coinvolgere e influenzare le persone. Migliorare la produttività del proprio gruppo di lavoro, aumentando la consapevolezza dell’importanza delle interazioni umane. Agire strategicamente nella gestione dei conflitti.
Contenuti:
Il concetto di leadership; Il ruolo del leader

Stili di direzione: Dal management autoritario-paternalistico al management partecipativo: la leadership situazionale
Motivare i collaboratori: Conoscere personalità e aspirazioni; La gerarchia dei bisogni; Livelli individuali di aspirazione e profili di comportamento
Gestire con successo i processi di delega: Organizzare il lavoro perché la delega risulti efficace
La gestione del gruppo di lavoro: Le relazioni di gruppo: analizzare i ruoli, stabilire gli obiettivi, favorire i flussi di comunicazione interni ed esterni alla squadra di lavoro

(durata ore 8)
Obiettivi:
Il tempo è diventato la risorsa più scarsa di cui disponiamo. Dobbiamo gestire molteplici attività e la sensazione di non avere abbastanza tempo per ogni cosa è fonte comune di stress. Non esistono soluzioni definitive ma possiamo organizzare meglio il nostro tempo attraverso il ricorso ad alcune best practices. Controllare l’uso del tempo giornaliero, creare un planning personale, stabilire le priorità e le attività da delegare sono gli obiettivi principali del seminario. Viene posta, inoltre, grande attenzione al processo soggettivo di valorizzazione del tempo al fine di coglierne la produttività e aumentare la soddisfazione propria e dei propri collaboratori
Contenuti:
I principi chiave del time management
Strumenti e tecniche;  Obiettivi, piani d’azione e liste di controllo; Il concetto di priorità; Pianificare e stabilire le priorità: I quattro quadranti della gestione del tempo
I nemici del tempo: Lavorare con urgenza; Rimandare a domani; Attività che costano tempo e fattori di perdita di tempo
Organizzazione personale: Velocità o precisione?; Lavorare con le scadenze; Rivedere e prevedere; Il tempo per pianificare
L’arte della delega
Il tempo delle riunioni: come realizzare riunioni efficaci

Mercoledì, 30 Luglio 2014 13:04

Corso: la Comunicazione Organizzativa

Written by

(durata ore 8)
Obiettivi:
Il seminario consentirà di approfondire la conoscenza degli elementi chiave della comunicazione, a partire dalla conoscenza di sé per favorire l'incontro efficace e positivo con gli altri, al conoscere e interpretare il linguaggio corporeo come fonte primaria di comunicazione, dall'affinare la capacità di ascolto per capire meglio gli altri, al gestire al meglio le relazioni interpersonali nelle diverse situazioni aziendali.
Contenuti:
La comunicazione interpersonale
Fondamenti di comunicazione: Non si può non comunicare; Comunicare a due vie: importanza del feed-back per l'efficacia della comunicazione
Ascoltare per comunicare: Il recupero della capacità di ascolto, di risposta all'ambiente e all'interlocutore; Chi non ascolta non comunica: imparare ad ascoltare in modo empatico
La comunicazione organizzativa come lubrificante che fa funzionare al meglio la struttura organizzativa: l’utilizzo del telefono, della mail e della riunione come strumenti per condividere soluzioni e raggiungere obiettivi condivisi
La comunicazione assertiva come strumento per condividere decisioni e soluzioni operative all’interno dell’organizzazione aziendale

(durata 8 ore)
Obiettivi:
Il successo non viene per caso: molti leader sviluppano ottime strategie, ma poi queste non riescono a decollare perché si arenano nella parte esecutiva.
Il seminario vi aiuterà a:
individuare cosa contribuisce al successo nella messa in atto di una strategia;
individuare le risorse necessarie per la messa in atto della strategia;
riconoscere le abilità richieste per guadagnarsi il supporto dell’organizzazione;
mantenere la necessaria disciplina nella messa in atto di una strategia;
saper indirizzare le questioni critiche.
Contenuti:
La messa in atto della strategia (execution): cosa e come; l’apporto di ciascuno in base al suo ruolo; la condivisione di meccanismi organizzativi e modalità di lavoro uniformi e condivisi
Cosa contribuisce al successo di una strategia: la relazione tra modello di business e modello di management
Delega e responsabilità: autonomia e ambito di azione di ciascun attore dell’organizzazione, vincoli e controllo; L’importanza del controllo in fase esecutiva e del rispetto dei meccanismi decisionali e  di coordinamento definiti dall’azienda
Agire con disciplina: l’importanza di una corretta pianificazione: definire gli obiettivi, individuare le attività, programmarne l’esecuzione
Mantenere la giusta attenzione verso il raggiungimento degli obiettivi attraverso il lavoro per priorità (l’organizzazione efficace del proprio tempo: produttività)
Analizzare i risultati della propria attività per individuare le aree di miglioramento ( metodo di lavoro) ed gli ostacoli che ne impediscono il raggiungimento atteso

(durata 8 ore)
Obiettivi:
Fornire le basi teoriche per progettare ed implementare un efficace sistema di misurazione e di gestione della performance del proprio settore aziendale basato sulla Balanced Scorecard. Con la Balanced Scorecard è possibile tradurre la strategia in azione, comunicare la strategia in modo efficace ed eseguirla correttamente, attraverso l’allineamento di tutti i collaboratori. La Balanced Scorecard è lo strumento ideale per realizzare un sistema di gestione strategica della performance nell’impresa orientata ai risultati.
Contenuti:
Il concetto di controllo di gestione strategico
I concetti fondamentali della Balanced Scorecard
La prospettiva economico/finanziaria
La prospettiva del mercato/cliente
La prospettiva dei processi interni
La prospettiva delle risorse umane
L’individuazione degli indicatori (KPI) per il controllo dei risultati rispetto agli obiettivi definiti
La mappa strategica e le relazioni causa effetto tra azioni e obiettivi aziendali
Il collegamento tra gli obiettivi e la strategia, la definizione delle priorità

Mercoledì, 30 Luglio 2014 12:54

Corso: Marketing e Strategia Commerciale

Written by

(durata 8 ore)
Obiettivi:
Far comprendere ai partecipanti al corso che la strategia commerciale non e' un qualcosa pensato nei piani alti dell'azienda ma essa va intesa come una costante ricerca della migliore modalità di competere nel tempo in un mercato in forte evoluzione dove il cliente è al centro dell’attività e degli obiettivi di tutti i settori aziendali  
Contenuti:
Il concetto di strategia commerciale; l’azienda orientata al marketing
Il contenuto della strategia di mercato: le variabili di marketing che determinano l’efficienza e l’efficacia dell’azione di sviluppo commerciale
Il processo per la definizione della strategia commerciale e marketing
la qualificazione dell’azienda sul mercato
la segmentazione del mercato per la ricerca dei clienti potenziali
il database della clientela
la gestione dei clienti acquisiti in ottica di accounting
Il ruolo del management nella implementazione operativa della strategia commerciale

(durata 8 ore)
Obiettivi:
Far comprendere ai partecipanti che l’organizzazione raggiunge i suoi obiettivi se ciascuna funzione specialistica non agisce per compartimenti stagni, ma contribuisce con le sue competenze specifiche nell’ottica di progetto al raggiungimento degli obiettivi comuni aziendali.
Contenuti:
Le conoscenze di base sulla struttura delle funzioni aziendali e dei meccanismi organizzativi
Mission, obiettivi e struttura delle funzioni aziendali dell’azienda di trasporto (marketing e commerciale, gestione del traffico, logistica e magazzini, gestione parco macchine, amministrazione, controllo di gestione): la struttura organizzativa (ruoli e mansioni),  i processi interni e le relazioni tra le altre funzioni nell’ottica di processo e di soddisfazione del cliente
i modelli decisionali ed i  meccanismi di coordinamento e controllo
la definizione di processo aziendale; dalla struttura organizzativa funzionale all’ organizzazione per processo e per progetto: il ruolo di ciascun settore al conseguimento dell’obiettivo aziendal comune
l’analisi dei processi organizzativi interfunzionali: individuazione delle fasi (attività), degli obiettivi (output) e responsabili di risultato di ciascuna fase; l’ottica del cliente interno
il miglioramento dei processi in ottica di efficienza ed efficacia: il metodo del lean management e del six sigma.

Pagina 1 di 2